Dischi rigidi (interni o esterni)

I dischi rigidi sono il dispositivo di memorizzazione più utilizzato al mondo. Lo troviamo all’interno di pc, dischi esterni, decoder televisivi, telecamere ecc. La scrittura e la lettura dei dati avviene una testina, sorretta da un campo magnetico, che si muove sulle superfici di materiale ferromagnetico al suo interno. Le possibili rotture possono avvenire per intenso utilizzo o per l’improvvisa mancanza di alimentazione che farebbe cadere la testina sulle superfici del disco. Utilizzare PC con più dischi fissi configurati in RAID 1 o superiore permette il mantenimento delle informazioni anche se uno dei dischi dovesse danneggiarsi danno il tempo di sostituirlo senza perdere i dati

Consiglio: eseguire dei salvataggi di backup dei dati memorizzati e dotarsi di un gruppo di continuità per stabilizzare la corrente ed evitare spegnimenti bruschi.

Leave a Reply