Confronto monitor stampa e luce neutra

Per poter gestire al meglio i file, diversi amatori ma soprattutto gran parte dei professionisti nel settore fotografico dispongono di attrezzature che permettono di calibrare il monitor e regolarne i colori affinché siano il più vicini alla realtà.

La sola calibrazione del monitor oltretutto non permette di avere il totale controllo sulla resa in stampa ma certamente senza questo punto di partenza un confronto monitor con quanto stampato da qualsiasi periferica diventa complicato.

Non solo il monitor va regolato ma la stessa stampante sulla base della carta, delle caratteristiche ambientali, degli inchiostri e altro va regolata con apposite strumentazioni e con creazione di appositi profili di stampa, ovviamente procedure che in una stampa domestica sono quasi impossibili ma soprattutto necessitano di molto tempo e di costante revisione.

Tornando all’ipotetico confronto, per poter valutare una stampa ottenuta con quanto si visiona a monitor sono da considerare altre variabili, principalmente si deve tenere conto che il monitor è un dispositivo retroilluminato e quindi risulterà più brillante\luminoso rispetto ad una stampa che essendo su carta è su supporto che possiamo definire denso, la luce traspare limitatamente e anzi viene oltretutto riflessa quindi ne subisce l’influenza e ne condiziona la valutazione.

Molto importante è quindi disporre di attrezzature quali luce neutra (lampade che illuminano a 5500/6000 gradi Kelvin) ed un ambiente “isolato” da altri fattori influenti, una sorgente luminosa che produce inferiori gradi Kelvin esempio 2000/4000 K (lampade ad incandescenza) può dare l’impressione di una stampa calda mentre ad esempio la visione delle foto con cielo sereno da l’impressione di stampe fredda, tendente all’azzurro.

Una buona luce naturale che si avvicina alle apposite lampade è la luce diurna non diretta del sole oppure la luce che si ha con cielo totalmente nuvoloso.

Non ci si spaventi da tutte queste sottigliezze affidando i vostri file a laboratori professionali ameno che si siano stravolte le foto in fase di postproduzione e ameno che le periferiche di acquisizione, gestione e produzione siano totalmente sfalsate tra loro, si otterranno risultati che si avvicinano alla realtà, quindi alle condizioni di scatto e ci si avvicinerà con quanto si vede sul proprio monitor.

This screen shot shows settings for one ad block. Up to 8 ad blocks can be configured.
Stampare Foto

Leave a Reply